Feed Rss



Apr 12 2010

Zen Past Lives Healing

category: Corsi author:

ZEN PAST LIVES HEALING

Ricerca sulle vite passate

Vita Sioux

Restituiamo la parola al silenzio

Osservando la fotografia nei 30 anni successivi notai che sul lato sinistro del mio corpo planetario una alchimia misteriosa colorava d’oro quello spazio e a mano mano che gli anni passavano si sfumava il volto. Così osservai tutte le fotografie che mi ritraggono in profonda Meditazione e mi accorsi che un pulviscolo oro e argento cancella a mano a mano  il corpo di materia.

Questa immagine risale agli anni ’70 (Moltrasio lago di C*om*o), sono in profonda Meditazione in un processo spontaneo di riemersione di una mia vita Sioux (Indiani d’America). Giorni e notti di approfondimento mi permettono di rivedere il mio passato e gli episodi più cruenti che produssero la mia uccisione, giovanissima. Nonchè il villaggio e i miei cari di allora che rincontro, dieci anni dopo, durante i  Seminari e in richieste di Sessione. Ci riconosciamo reciprocamente e ancora oggi usiamo celebrare ricordando, con mia sorella Luna nel Cielo  e mia madre “carro fumante” (oggi Valeria) come la chiamavamo, perchè sosteneva che la ferrovia avrebbe portato novità e non solo distrutto il silenzio come sosteneva suo marito Cuore di Tuono (oggi Kavi). Il mio nome di allora era Vento nei capelli arruffati, perchè sono nata con tanti capelli in disordine, da noi Sioux si chiamavano le persone con i nomi relativi all’Adesso ,nel momento in cui accadeva la nascita la natura esprimeva la sua Forza attraverso elementi cosmici e fisici. I genitori e i capi del villaggio sapevano leggere il libro della natura. In seguito a questa prima emersione di memoria, rielaborai alcuni dati  (la mente è un computer e il Cuore Universale o Akasha è un computer più vasto) a Miasto (Toscana), Istituto per la Crescita e la Consapevolezza, e rivissi il momento della nascita, il parto allora praticato in piedi.

Ricordare è una funzione automatica della memoria. Se sei veramente interessato a una persona, ne ricorderai il viso anche dopo diverse incarnazioni. Anche dopo diverse incarnazioni io mi ricordo parecchi volti. Non li puoi dimenticare perchè è impossibile dimenticare: nella tua mente il meccanismo della memoria continua a registrare qualsiasi cosa. L’importante è che tu abbia un interesse. Ogni volta che sei davvero interessato la mente diventa silente, il tuo intero essere si apre. Osho brano tratto da:

“La dottrina suprema” Ed. Rizzoli

Alla Multiversity di Poona (India) ho completato alla Osho School of Mysticism altre riemersioni di vite passate e imparato le tecniche che utilizzo per me e per coloro che si rivolgono a questa Scuola per imparare a Essere.

“Io giravo intorno al mondo, sulle nuvole e nel vento, quando Dio parlò ai miei pensieri e mi disse di venire qui e vivere in pace con il tutto.” Cochise (Apache)

Questi Articoli sono un assaggio in breve perchè per esteso stò scrivendo la mia Auto/bio/grafia di un Risveglio: “Il Cigno Blu” Una Collana di Quaderni di Formazione Olistica e libri Testimonianza di viaggi oltre il corpo fisico e  delle altre mie vite che ho ricordato. La  sintesysss  per onorare il mio Essere, che si è incarnato fin dai tempi antichi in questa Scuola intergalattica che è il nostro amato Pianeta Terra, nostra Madre.  Prima che il corpo di questa vita mi abbandoni per sempre, desidero onorare la mia verità, per incoraggiare le persone a farlo e a rompere il tabù, ancora nell’inconscio collettivo profondamente radicato, sulle memorie di vita passata. Il tabù è stato messo come veto, pena la morte, dalla Chiesa.  Nel secondo Concilio di Costantinopoli, nell’anno 553 d. C., la dottrina della reincarnazione fu dichiarata eresia, ti assicuravi il martirio. Da allora, scoprire la verità che Gesù, il Maestro Esseno, ci ha lasciato, è pericoloso ed oggi equivale ad avere una bella scomunica! A meno che ti illumini e comprendi una cosa semplicissima: che la chiesa è il tuo Cuore e la sua verità e sei libero da ogni paura e ricatto. Una bella risata Zen e abbracci te stesso e il tuo passato dissolvendolo nell’Amore incondizionato.

*

Babaji Isha Francesco Atmananda nel settimo Vangelo dice:”La chiesa fece dimenticare la dottrina della reincarnazione perchè la gente cercasse Dio attraverso la paura e il timore. Tra una reincarnazione e l’altra voi riprenderete la stessa qualità di vita che avrete lasciato alla fine di questa incarnazione. Poichè si riprende sempre ciò che si lascia. Se voi amate, la vostra vita seguente sarà piena di amore. Se avete rancori, se avete in voi i veleni dell’odio, dell’ira, della gelosia, dell’avidità, della cupidigia e dell’orgoglio, riprenderete gli stessi veleni, poichè sono vostri. Vi appartengono. Poichè rimane e può rimanere solo ciò che è vostro.

*

” Ricordo con chiarezza la mia vita negli anni che vanno dalla fine del 1100 a dopo il 1226, anno in cui S. Francesco abbandonò il corpo. Ero un sacerdote cardinale, fui avvelenato mentre celebravo la S. Messa e il motivo era altrettanto chiaro, avendo avuto accesso alla biblioteca del Vaticano avevo scoperto la verità sulle vite passate e l’insegnamento di Gesù a tale proposito, ciò che già intuiva il mio cuore. e la mia intelligenza. Dobbiamo essere consapevoli che così come  un popolo, un paese ha bisogno della memoria storica per essere ben radicato, anche individualmente è necessario. Socrate diceva: “Conosci te stesso.” In questa Conoscenza è inclusa la storia della nostra anima che si incarna di vita in vita. Ma per andare ancora oltre è necessario ricordare per renderci conto che ripetiamo le stesse cose e che la ruota della reincarnazione può fermarsi solo se ti illumini. Questo è lo scopo finale del ricordare, illuminazione significa guarigione totale dalla sofferenza e liberazione dall’ego.

Babaji Francesco oggi prosegue:” Vi è all’origine un errore fondamentale: la paura che nasce dalla mancanza della conoscenza della reincarnazione, ed i timori e tutti gli attaccamenti nati per il fatto di credere che sia l’unica vita concessavi da Dio. A causa di questo errore fondamentale voi amate per paura e non per amore. Poichè l’oggi nasce dall’errore di ieri. Sopprimendo la verità*realtà della reincarnazione, la chiesa ha dato luogo ad una pletora di errori che dal lontano passato continuano a perpetuarsi e a convivere con l’uomo, finchè l’uomo non riacquista la vera conoscenza che sono venuto a portare, la conoscenza della Natura Divina, della reincarnazione e anche della sua stessa immortalità.”

*

“Nel Vangelo di S. Matteo, cap: XI, Gesù dice a proposito di Giovanni Battista:”Ed egli, se volete credermi, egli è Elia che doveva ritornare. Chi ha orecchi per intendere intenda.” Ed al Cap. XIII, quando i discepoli chiedono:”Che cosa dicono dunque gli scribi, che prima deve  venire Elia? Gesù risponde:”Si, Elia deve venire a rimettere tutto in ordine. Ma io vi dico, Elia è già venuto ed essi non lo hanno riconosciuto, e l’hanno trattato a modo loro. E il figlio dell’uomo dovrà soffrire a causa loro. “ A questo punto, soggiunse l’Evangelista, i discepoli compresero che quelle parole riguardavano Giovanni Battista. Perchè fu tagliata la testa a Giovanni Battista? Perchè quando era il profeta Elia, egli stesso aveva fatto decapitare quattrocento sacerdoti di Baal. Più tardi, al momento del suo arresto, Gesù disse a Pietro:”Riponi nel fodero la spada, Pietro. Poichè chi di spada ferisce, di spada perisce.” potrei citarvi altri passaggi ancora  che sottintendono la reincarnazione (vedi Vangelo XII dell’Opera Omnia, Capitolo VIII).” E quando risusciteranno,” disse Gesù,” gli uomini non prenderanno moglie, nè le donne marito…” Se avete sposato una certa donna o un certo marito in una incarnazione, nelle incarnazioni successive ne avrete sposati altri. Come trovare ora il marito o la moglie che avete avuto migliaia di anni fa? Ogni uomo ha avuto una quantità di donne e ogni donna una quantità di mariti, e il giorno in cui, stanchi di fare esperienze frustranti e deplorevoli, si diranno:”Basta, non vogliamo più sposarci in questo modo.” allora evolveranno talmente nella loro concezione dell’amore, che diventeranno angeli.  Quando due angeli si incontrano, si fondono con i loro raggi di luce colorati, e avviene fra loro uno scambio d’amore straordinario…Poi si allontanano e vanno a baciare nello stesso modo altri angeli…E’ sempre così che si incontrano gli angeli e i maestri maturi e non conoscono vergogna. Fra gli angeli non si vedono mogli che aspettano il marito armati di mattarelli, brontolando…tutti gli Esseri evoluti spiritualmente fanno solo scambi d’amore, senza gelosia e senza bramosia. Omraam Mikhael Aivanhov “Natale e Pasqua nella tradizione iniziatica” Resurrezione e il Giudizio FinaleCollezione Izvor Ed. Prosveta

*

Osho racconta che fu la moglie di Costantino a suggerirgli l’abolizione della dottrina della reincarnazione, per ragioni politiche e oggi i cattolici seguono non la verità di Gesù l’Esseno, ma quella della moglie di Costantino…è buffo, ma è la verità.

*

La mia origine appartiene al cielo e al cielo ritornerà.

L’inizio della narrazione delle mie passate incarnazioni:

“Provengo dalla Costellazione dei Rig Veda, 95.000 anni…eravamo 9 sorelle, allineate in una formazione rettangolare di costellazione…segue

*

La vita oltre la vita, ciò che sta al di là di essa, viene fatto rivivere affinché ciò che non è stato compreso in questa esistenza e in quelle passate possa venire alla luce e cessi di condizionare la nostra vita attuale. Lo Zen Past Lives Healing, Osho School of Mysticism, è un metodo di guarigione straordinario che non si pone come mera ricerca delle incarnazioni passate, ma come strumento di comprensione e di guarigione di antiche ferite in questa vita e in quelle che l’hanno preceduta. Consente di andare all’indietro nei ricordi dimenticati e di riportarli in vita, dalla mente inconscia alla Luce della Consapevolezza.

Nel corso delle Sessioni esploreremo insieme, attraverso Strumenti di regressione dolce, guidati dai Maestri e dalle Guide di Luce e Amore, il presente e il passato alla ricerca della “ferita originale”. Un Reale cammino di Risveglio, quindi, che permette inoltre di divenire Consapevoli di come il nostro essere Reale sia al di là del nostro corpo e della nostra personalità. Il metodo si basa su tecniche dolci e semplici adatte a tutti e in particolare a coloro, inclusi i bambini, che nella terapia classica non sono riusciti a trovare una risposta al proprio disagio, alla propria inquietudine o patologia, fisica o interiore, le cui cause risiedono probabilmente in accadimenti e traumi lontani e dimenticati.

Ricordo i miei Maestri Lama Yesce e Lama Norbu che, con infinita pazienza, mi hanno accompagnata alla comprensione che il  risveglio inizia col ricordo delle vite passate, così come Buddha ha insegnato. Ovviamente Gesù conosceva questa profonda realtà, ma preferì dare l’accento al pentirsi per sciogliere i karma passati, perchè le persone credendo in una sola vita si sarebbero affrettate a pentirsi. Ogni Maestro utilizza degli stratagemmi. L’amato Osho ha sempre sostenuto che se la Meditazione è davvero profonda andrà al subconscio, poi all’inconscio e infine al superconscio dove la memoria di chi sei stato è inevitabile. Ma è solo per veri Meditatori inoltrarsi in quelle zone e certamente può essere necessario un buon Maestro/ Terapeuta esperto in materia quale io sono, per oltrepassare certe soglie delicate.

Le frasi dei Maestri riportate in questo sito non sono “citazioni”, ma comprensioni, autorealizzazioni del mio Percorso. Le citazioni sono un prodotto intellettuale e io non sono un intellettuale, sono un’Alchimista, non copio le frasi ma le trasformo in realtà vissuta nel mio quotidiano, in reale conoscenza e quindi trasmissione per gli altri. Perciò mi appartengono e, come il Buon Pane viene ridistribuito nella Comunione con il lettore aperto e amorevole.

Karma

Il Cosmico orologio a pendolo

Immaginate la vostra vita come un gigantesco orologio a pendolo. Il Fulcro fisso del pendolo è Dio. Il filo è il vostro collegamento con Lui. Il peso, all’estremità opposta, siete voi stessi con le vostre azioni. Se muovete il peso, cioè le vostre azioni, in una direzione, occorrerà molto tempo, a causa della gigantesca lunghezza del filo, perchè il peso torni indietro per andare a finire nella direzione opposta e cioè a sinistra…e viceversa. Il ritorno nella direzione opposta serve a riportare in equilibrio lo spostamento.

Chi ha vissuto nella violenza, tornerà ad esistere come “santo” per poter equilibrare le sue azioni passate. Si equilibria sempre con l’azione opposta. Chi ha vissuto un pò troppo nella “santità”, nel Desiderare un pò troppo il bene degli altri, si reincarnerà come essere violento o per ricevere lo stesso bene fatto nella vita precedente.

L’Equilibrio Divino è non eccedere in “santità” nè in satanità. Ma il Vero Santo è colui che ha veramente realizzato Dio. Solo questo Santo autorealizzato e Illuminato è veramente libero da ogni Karma (la Legge Divina di causa-effetto, la Legge del Pendolo Cosmico). Se questo “Santo” autorealizzato ritorna sulla Terra, ciò non è dovuto a cause karmiche, ma ritorna perchè sente il richiamo di chi soffre, per Carità Divina, per Compassione…e viene come Guida in tempi in cui l’umanità è sull’orlo dell’abisso.

Brano tratto da “Il settimo vangelo” La Legge Eterna dell’Amore Babaji Isha Francesco Atmananda Edizione La Rosa di Babaji

VERTICALITÀ

o il Pendolo al centro, la via di mezzo del Buddha

Le nostre vite si svolgono per lo più secondo uno schema detto “orizzontale”, un susseguirsi di avvenimenti che consideriamo casuali, come se la vita non possedesse una sua propria forma di Intelligenza. Tutto ciò che quindi ci accade, assume un senso caotico in cui niente ha un significato preciso. La Quarta Dimensione, la Verticalità, al contrario delle altre tre, ci muove verso l’alto ed è l’anello mancante che ci consente di percepire una visione globale e trascendente della nostra esistenza e di ciò che ci circonda, come se la guardassimo dall’alto e potessimo vederne il “Disegno” nella sua Totalità.

Acquistando questa consapevolezza si comprende come in realtà tutti gli eventi che segnano la nostra vita e che hanno segnato quelle precedenti siano legati gli uni agli altri secondo un Disegno Perfetto in cui anche gli episodi dolorosi e difficili possiedono un significato preciso e contengono Messaggi Chiari che vogliono guidarci. Come in un puzzle, ogni pezzo trova dunque il suo posto e ciò che percepivamo come caotico ed incomprensibile nelle altre dimensioni, diviene armonioso e ci apre all’Intelligenza della Vita:

La Coscienza Cosmica.

*

SESSIONI DI ZEN PAST LIVES HEALING e VERTICALITÀ:

Requisiti  Preliminari  necessari:
le Sessioni sono sempre precedute da un colloquio via email, skype o telefonico, con Vedanta . Ma il requisito essenziale è la vostra intenzione, innocenza e purezza di Cuore. L’intenzione pura è la ricerca di sè stessi attraverso qualcuno che è diventato nessuno e può aiutarvi, senza interferire, ma sostenendovi nel vostro Processo di risveglio della Consapevolezza del Sè. E’ come quando decidiamo di arrivare in cima a una montagna, ma siamo consapevoli che da soli non possiamo farcela, allora chiediamo di farci accompagnare da una Guida esperta e che quella montagna la conosce bene, conosce le vie impervie, gli abissi, le valli e la cima. Ha gli attrezzi necessari per farvi attraversare le difficoltà con la minor fatica e pericolo ed è  perfettamente in sintonia con la vostra Guida interiore, con il vostro vero Sè Superiore.

“...lascia che ti modelli in molte forme, perchè solo cambiando da una forma all’altra, in un luogo intermedio imprecisato, diventerai consapevole del senza forma. Non c’è altro modo per diventare consapevoli del senza forma. Passando da una forma all’altra, proprio nel mezzo, da qualche parte, quando la vecchia forma se n’è andata e la nuova non è ancora sorta, in quell’intervallo, un giorno diventerai consapevole. E’ ciò che Dio stesso continua a fare. Continua a cambiare le tue forme. A volte eri una pianta…poi eri un uccello…poi sei diventato un animale…poi sei diventato un uomo: a volte una donna, a volte un uomo; a volte nero, a volte bianco; a volte stupido, a volte intelligente. Dio continua a cambiare la tua forma, perchè quella è la sola opportunità. Cambiando la forma, un giorno, in un luogo imprecisato, proprio nel mezzo, diventerai consapevole. Allora ogni cosa è solo una recita; allora sarai in grado di dire:

“Sia fatta la tua volontà, non la mia.”

In quel momento sei libero. Quando puoi dire con tutto il tuo cuore:”Sia fatta la tua volontà, non la mia”, sei scomparso. Il fiume è precipitato…

Brano tratto da: Osho “Lasciate che i morti seppelliscano i propri morti” Ed. I Libri di Camelot

TECNICHE COMPLEMENTARI:

Fiori di Bach,  Aura Soma e Olio Esogetico per lavorare sui sogni

I Fiori di Bach sono un rimedio basato su 38 essenze scoperte dal medico inglese Edward Bach all’inizio degli anni trenta. Ognuna di queste essenze porta in sé una determinata vibrazione in grado di riarmonizzare la vibrazione propria a ciascuna persona e di riattivare la comunicazione tra corpo, mente e spirito. Diversamente dalla fitoterapia o dall’aromaterapia i Fiori di Bach agiscono quindi solo a livello vibrazionale. Nel nostro approccio, usiamo i fiori di Bach uniti ai Simboli Sacri Osho neo*Reiki Prem*Karuna, come strumento complementare alla terapia, per permettere alla persona di rafforzare quelle qualità e virtù la cui mancanza ha generato il disagio o la malattia e per preparare il terreno al processo di autoguarigione.

MEDITAZIONE

La meditazione non è un metodo indiano; non è soltanto una tecnica.
Non la puoi imparare. È una crescita: una crescita del tuo intero vivere, che nasce dal tuo intero vivere. Meditazione non è qualcosa che può esserti aggiunto così come sei; non può esserti aggiunta; può solo nascere attraverso una trasformazione radicale, una mutazione.
È una fioritura, una crescita.
Crescere nasce sempre dalla totalità; non è un’aggiunta; non è un’addizione.
Proprio come l’amore, non può esserti aggiunta. Cresce da te, dalla tua totalità.
Tu devi crescere verso la meditazione.

Osho – The Psychology of the Esoteric

“Una volta tu eri una roccia. Era una nube che aveva preso la forma di una roccia; vivevi nel mondo minerale. Poi diventasti un albero, cambiasti la tua forma, diventasti una pianta di rose o un pino o un cedro del Libano. Ma la tua natura interiore è rimasta uguale a sè stessa. A quell’epoca la forma della nube era cambiata; vivevi nel regno vegetale. Poi diventasti un animale, forse un leone, una tigre, un coccodrillo, un cervo, un cane. Solo la forma era cambiata, ma il tuo cielo interiore rimaneva uguale a se stesso. In seguito diventasti un uomo o una donna, la forma era cambiata di nuovo. Potresti diventare un angelo in paradiso, cambierebbe solo la forma. Puoi continuare a passare da una forma all’altra, puoi continuare a morire in una forma e rinascere in un’altra. Questo viene chiamato SAMSARA, rimanere impigliato in una forma, e poi rimanere impigliata in un’altra; passare da una forma ad un’altra forma, da una prigione a un’altra prigione. Tutti i “sè” sono forme. La roccia ha un sè, un’anima. L’albero ha un sè, l’animale ha un sè, un’anima. Il Buddha non ha alcun sè: egli è libertà totale. Osho “Il Sutra del diamante”

Tutto ciò che trascrivo, tutte le parole del Maestro, degli Illuminati fanno parte della mia stessa esperienza: ricordo la mia forma di pianta di rose, ricordo di essere stata un abete, ricordo quando ero una tigre e così le molte forme umane in cui ho soggiornato. Tutti, in meditazione profonda, possono penetrare  in sè stessi e ricordare, così come ognuno ha dei tratti, delle tendenze che ricordano un animale specifico, è sufficiente “vedere”. Colui che vede è il Testimone e colui che non ritorna più in una forma è il Buddha. E’ semplice.

Vedanta