Feed Rss



Aug 23 2012

La Legge del Karma

category: Corsi author:

La Legge del Karma

“Eraclito afferma che non puoi entrare due volte nello stesso fiume, e lo dice a proposito del fiume della vita. E’ impossibile che esistano due momenti identici. Il momento che se n’è andato non si può ripetere. Se n’è andato x sempre, non puoi riaverlo, è impossibile. E in quell’immenso fluire solo una cosa dentro di te resta costante: il Testimone.

Se fossi stato un testimone nell’utero di tua madre, la qualità della Consapevolezza sarebbe stata la stessa. Giovane o in punto di morte, se sei in grado di essere un testimone, la qualità della consapevolezza sarà la stessa.

L’unica cosa presente nelle profondità del tuo essere è il tuo sè testimone, la tua consapevolezza: essa resta uguale, mentre tutto il resto cambia. E se ti aggrappi a un oggetto del mondo dei mutamenti, soffrirai. Non puoi farci nulla. Stai cercando l’impossibile, ecco perchè soffri. So che non l’hai scelto, ma non è questo il punto. Se soffri, hai scelto indirettamente di soffrire.

Allorchè diventi consapevole di questa obliquità della vita, di questa caratteristica paradossale, smetterai di scegliere. Quando scompare la scelta, è svanito il mondo. Quando smetti di scegliere, sei entrato nell’Assoluto.

Ma questo è possibile solo quando la mente selettiva scompare totalmente. E’ ncessaria una consapevolezza priva di scelta, allora sarai in estasi, anzi, tu sarai l’estasi. E torno a ripetere: il dolore continuerà a esistere, ma a quel punto niente potrà farti soffrire. Anche se venissi improvvisamente gettato all’inferno, sarà sufficiente la tua semplice Presenza a fare sì che x te non sia più un inferno.

Qualcuno chiese a Socrate dove sarebbe voluto andare e lui rispose:”Non sò se esistano un paradiso o un inferno, ma non sceglierei nè l’uno nè l’altro. Questa sarà la mia unica preghiera: lasciamo essere consapevole ovunque mi trovi. Che si tratti del paradiso o dell’inferno, non ha importanza.”

Infatti se sei completamente consapevole l’inferno scompare: esso è la tua nconsapevolezza. Se sei completamente consapevole, appare il paradiso: esso è la tua piena consapevolezza.

In realtà non esistono luoghi geografici come l’inferno e il paradiso. E non continuare a pensare come un bambino che un giorno morirai e Dio ti manderà in paradiso o all’inferno a seconda delle tue azioni, in base a ciò che hai fatto sulla Terra. No, porti il tuo inferno e il tuo paradiso dentro di te. Ovunque tu vada essi sono con te. Nemmeno Dio può fare alcunchè. Se improvvisamente tu lo incontrassi, assomiglierebbe all’inferno. Porti il tuo inferno e il tuo paradiso dentro di te, lo proietti ovunque tu sia. Soffrirai. L’incontro sarà simile alla morte, intollerabile, potresti svenire. Qualunque cosa ti accada, la porti dentro di te. Il seme della consapevolezza è il seme dell’esistenza intera.

Quindi ricorda: se soffri, è una tua scelta; consapevole o inconsapevole, diretta o indiretta, è una tua scelta. E’ una tua scelta e ne sei responsabile. Nessun altro lo è.

Ma nella nostra mente, nella nostra mente confusa tutto è sottosopra. Se soffri, pensi che sia colpa degli altri. Soffri a causa tua, nessuno può farti soffrire, è impossibile. E anche se qualcuno ti fa soffrire, soffrire è una tua scelta. Hai scelto lui e hai scelto un particolare tipo di sofferenza attraverso di lui. Nessuno può farti soffrire: sei tu che lo scegli. Ma pensi sempre che se l’altro cambia o se farà qualcosa di diverso, non soffrirai.

Il responsabile è sempre l’altro; avrebbe dovuto fare questo o quello, così non avresti sofferto. No, l’altro non è affatto responsabile. Tu sei responsabile e, se non ti assumi totalmente questa responsabilità, non cambierai. Il cambiamento diventerà possibile, facilmente possibile, non appena comprenderai che si tratta di una tua responsabilità.

Se hai sofferto, è stata una tua scelta. Questo* e nessun altro* è il significato della legge del karma: tu sei completamente responsabile. Qualunque cosa accada* dolore o felcità, inferno o paradiso*alla finesei tu responsabile. Ecco cos’è la legge del karma: la responsabilità è totalmente tua.

Ma non avere paura, non spaventarti, perchè se la responsabilità è totalmente tua, improvvisamente si aprono nuove possibilità di libertà: infatti, se tu sei la causa della tua sofferenza, puoi cambiare. Se gli altri ne sono la causa, non puoi cambiare. Come potresti? A meno che il mondo intero non cambi, continuerai a soffrire. E sembra che non esista modo di cambiare gli altri: in quel caso, la sofferenza non può avere fine.

Ma noi siamo così pessimisti da interpretare persino dottrine bellissime*come la legge del karma*in modo da non liberarci, ma da aumentare il peso sulle nostre spalle. In India la legge del karma è conosciuta da almeno cinquemila anni o più, ma cosa abbiamo fatto? Non abbiamo assunto alcuna responsabilità, l’abbiamo gettata sulla legge del karma; le cose accadono a causa sua e non possiamo farci nulla, nè nulla può essere fatto. La vita è così a causa delle vite passate.

La legge del karma serviva a liberarti. Ti dava totale libertà nei tuoi confronti. Nessun altro può farti soffrire: questo era il Messaggio. Se provi dolore, l’hai creato tu. Sei il padrone del tuo destino: se vuoi cambiarlo, lo puoi fare immediatamente e la vita sarà diversa. Ma l’atteggiamento… OSHO brano tratto da “I segreti della gioia”.

“Ogni trascrizione degli Insegnamenti del mio Maestro e Guida Osho sono una preghiera di ringraziamento per avermi dato la possibilità di fare chiarezza su di un argomento. Quello del karma non poteva che essere oscurato dalla non conoscenza del vero significato della legge del karma. L’errata interpretazione tramandata e non solo, ho una vita ai tempi della fine dei Veda, nella cui ombra karmica dell’ignoranza il mio inconscio femminile ha vissuto, fino a che Osho mi ha svegliata, chiarendomi quanto sopra. E’ quindi per ringraziarlo che trascrivo e pubblico queste sue parole, oltre che per invitare coloro che  a livelli inconsci sono dentro il vecchio vittimismo e a causa di questo soffrono.” Con Amore Master Osho neo Reiki Prem Vedanta

Leave a Reply